GIARDINO BOTANICO HELLER

Nel 1901 il famoso dentista e scienziato Arthur Hruska si reca a Gardone al lago di Garda per conoscere personalmente e apprezzare le particolarità climatiche del lago di Garda. Tra il 1910 e il 1971 crea un giardino botanico intorno alla sua dimora che si estende su un ettaro e mezzo e lì si trovano più di 500 tipi di piante diverse provenienti da tutti i continenti e zone climatiche come magnolie, primule tibetane, canne palustri di tutte le misure, Iris e felci verdi la più pregiata tra loro è la “Osmunda regalis”.

Ci sono tante piante carnivore e subtropicali. Inoltre c’è una vasta gamma di piante acquatiche che fioriscono su piccoli laghetti tra giochi acquatici tipici dell’architetturapaesaggistica giapponese.